ADR 2019, dal 1 luglio obbligo delle nuove disposizioni

Le nuove disposizione presenti nel trattato ADR 2019 in materia di classificazioni, imballaggi ed etichettature delle merci pericolose destinate al trasporto nazionali e internazionali entrano in pieno regime dal 1 luglio 2019.

Queste novità sono state introdotte con l’Accordo Europeo ADR 2019 relativo al trasporto internazionale su strada di merci pericolose ed erano già applicabili a partire dal 1 gennaio 2019 da parte degli operatori. Trascorso questo periodo transitorio di 6 mesi, in cui i soggetti coinvolti potevano continuare ad applicare le norme stabilite dal ADR 2017, dall’inizio di luglio dovranno allinearsi completamente alle nuove regole internazionali, recepite mediante il Decreto Ministeriale dei Trasporti del 12 febbraio 2019 che attua le ultime modifiche sulla Direttiva 2008/68/CE. Allo stesso modo le novità sono applicate agli accordi internazionali per gli altri trasporti di merci pericolose, su ferrovia (RID) e su nave (ADN).

La revisione biennale dell’ADR ha quindi introdotto limitate modifiche che si conformano al progresso tecnologico dei trasporti e delle merci  e si basa sulle norme prodotte in sede ONU dall’Ecosoc.

Share the Post:

Related Posts