Verifica di funi e catene: un obbligo per il datore di lavoro.

Le funi e le catene impegnate nelle attrezzature di sollevamento devono essere soggette a controlli e a manutenzione continua, al fine di garantirne l’integrità e la sicurezza nel tempo. Questo compito viene svolto da una figura competente, designata direttamente dal datore di lavoro. Il personale qualificato deve avere conoscenza delle norme, delle caratteristiche tecniche fornite […]

Carrelli elevatori: rischi della mancata formazione

Quali sono i rischi? L’abilitazione all’utilizzo dei carrelli elevatori viene normata dall’Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012, che individua le attrezzature da lavoro per cui è richiesta specifica formazione. La normativa prevede che tale formazione deve essere estesa a tutti i lavoratori che, anche occasionalmente e saltuariamente, utilizzano attrezzature da lavoro. E’ quindi obbligo […]

UNI EN 13135: principi di sicurezza per apparecchi di sollevamento e accessori.

La norma UNI EN 13135 è ora disponibile in lingua italiana, grazie all’intervento della Commissione Apparecchi di sollevamento e relativi accessori. Questo documento raccoglie tutti i requisiti necessari per la progettazione e la selezione di attrezzature (elettrica, idraulica, meccanica, pneumatica) che sono utilizzate negli apparecchi di sollevamento e accessori fissi. Lo scopo di tale normativa […]

Antincendio in condominio: novità

La normativa sulla sicurezza antincendio nelle abitazioni ha introdotto, a partire dal 6 maggio 2019, degli aggiornamenti sulle misure di prevenzione commisurate all’altezza degli edifici. Con il D.M. 25 gennaio 2019 si integra l’Allegato A del D.M. n° 246 del 16 maggio 1987, introducendo nuovi requisiti per le facciate dei condomini di nuova costruzione, per […]

Aggiornamento formazione RSPP /ASPP: i criteri

L’aggiornamento della formazione degli RSPP/ASPP, regolamentata dell’Accordo Stato Regioni 2016 prevede 40 ore quinquennali per gli RSPP e 20 ore per ASPP. Le ore di aggiornamento, che deve essere svolto sulle tematiche indicate dallo stesso Accordo, riconducibili al contesto operativo e ai rischi specifici del settore, devono essere preferibilmente spalmate nell’arco del quinquennio. Viene espressamente […]

Abolizione SISTRI

Il 1 gennaio 2019 ha segnato l’abolizione definitiva del  il SISTRI (D.Lgs. 135/2018) con la conseguente cancellazione del contributo dovuto. Tornano pertanto in vigore le norme sulla tracciabilità dei rifiuti antecedenti alla disciplina SISTRI: Presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD); Registro di carico scarico; Formulari di identificazione. Di riflesso l’abrogazione deve essere oggetto […]

La cultura della sicurezza è un valore aggiunto

La cultura della sicurezza, in vari contesti, è stata indicata quale strumento prezioso ed efficace per garantire, non solo, un’attività prevenzionistica efficace ma anche fondamentale per attribuire all’azienda un valore aggiunto. Quando si parla di cultura, le definizioni sono ampie, ma tutte si basano su un punto fondamentale che passa inevitabilmente dalla comunicazione. Gestire ogni […]

I lavori sugli impianti elettrici

I rischi derivanti da uno shock elettrico possono manifestarsi con gravi lesioni fino ad arrivare all’arresto cardiaco. Nelle attività che comportano lavori elettrici è fondamentale osservare le corrette procedure. Il controllo della gestione di tale rischio è contenuta nella Norma CEI 11-27, la quale individua vere e proprie figure responsabili degli impianti e dei lavori […]

Preposto assente in cantiere

Cosa deve fare il datore di lavoro in caso di assenza prolungata sul cantiere del Preposto Capocantiere? La risposta a questo quesito arriva dalla sentenza della Corte di Cassazione 51530 del 15 novembre 2018. Il caso riguarda un infortunio mortale occorso a lavoratore addetto ad operare sulla copertura di una costruzione. I lavori si svolgevano […]

Il rischio legionella

Che cosa è la legionella? Questa forma patologica letale è indicata come rischio emergente pubblico (6412 casi in Europa nel 2014, di cui 1435 in Italia). La trasmissione della Legionellosi avviene per via aerea. Le particelle, dette legionelle, più pericolose, sono quelle di dimensioni piccole, che hanno pertanto maggiore capacità nel raggiungere le basse vie […]

I prossimi corsi