Legge 17 dicembre 2021 n.215 – nuove modifiche al D.Lgs 81/08

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 17 dicembre 2021 n.215 di conversione con modifiche del Decreto-Legge 21 ottobre 2021 n.146, che introduce importanti novità in materia di formazione delle diverse figure della sicurezza.

Di seguito si riportano i principali aggiornamenti:

FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO – modifiche art.37 D.Lgs 81/08

1) Viene definito l’addestramento come:

  • prova pratica, per l’uso corretto e in sicurezza di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale;
  • esercitazione applicata, per le procedure di lavoro in sicurezza.

Tutti gli interventi di addestramento effettuati devono essere tracciati in apposito registro anche informatizzato.

2) Obbligo di formazione ed aggiornamento periodico anche per il Datore di Lavoro. La durata, i contenuti minimi e le modalità verranno specificati dal nuovo Accordo Stato-Regioni che rivisiterà gli Accordi attualmente preesistenti. Tale accordo, sarà adottato entro il 30/06/2022.

3) La formazione e l’aggiornamento della figura del preposto, dovranno essere svolte interamente con modalità in presenza e ripetute, con cadenza almeno biennale e ogni qualvolta ciò sia reso necessario in ragione dell’evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi.

4) Verranno delineati con il nuovo Accordo Stato-Regioni, che dovrà essere adottato entro il 30 Giugno 2022:

  • Durata, contenuti minimi e modalità della formazione obbligatoria del datore di lavoro.
  • La modalità della verifica finale di apprendimento obbligatoria per i discenti di tutti i percorsi formativi e di aggiornamento obbligatori in materia di salute e sicurezza sul lavoro e le modalità delle verifiche di efficacia della formazione durante lo svolgimento della prestazione lavorativa.

 

PREPOSTO

1) All’art. 18 del D.Lgs 81/08 è stato aggiunto di individuare il preposto per l’effettuazione delle attività di vigilanza di cui all’articolo 19.

2) All’art.26 del D.Lgs 81/08, viene previsto che  i Datori di Lavoro appaltatori o subappaltatori devono indicare espressamente al Datore di Lavoro committente il nominativo del proprio          lavoratore che svolge la funzione di preposto.

 

ATTIVITA’ DI VIGILANZA E PROVVEDIMENTO DI SOSPENSIONE

1) Vengono attribuiti all’Ispettorato Nazionale del Lavoro pieni poteri ispettivi in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

2) Aggiornamento dell’Allegato I del D.Lgs. 81/08 con l’elenco delle gravi violazioni da cui scaturisce il provvedimento di sospensione.

 

Scopri il nostro calendario corsi 2022 sempre aggiornato e contattaci per maggiori informazioni presso i nostri uffici di Bergamo al numero 035577247 oppure scrivi una mail a info@gvs81.it

Share the Post:

Related Posts