Registazioni REACH: la scadenza è a breve!

Il 2018 si apre con l’avvicinarsi della scadenza delle Registrazioni REACH, come più volte segnalato.

Entro il 31 maggio 2018 tutte le aziende che:

  • fabbricano sostanze chimiche in quantitativi pari o superiori ad 1 tonn/anno;
  • importano sostanze chimiche in quantitativi pari o superiori ad 1 tonn/anno;
  • producono e/o importano articoli se contengono sostanze chimiche destinate ad essere rilasciate in normali condizioni d’uso in quantitativi pari o superiori ad 1 tonn/anno

hanno l’obbligo di registrare tali sostanze ai sensi del Regolamento REACH 1907/2006.

La registrazione è un processo complesso e impegnativo in termini di tempo e competenze: le imprese devono fin da ora effettuare una corretta identificazione delle sostanze, analizzandone i volumi in riferimento agli obblighi ai sensi del REACH e, nel caso, pianificare la gestione delle loro registrazioni per l’ultimo termine fissato.

Infatti l’iter prevede diverse fasi dal conoscere quali sostanze sono incluse nel portafoglio di prodotti e verificarne l’obbligo, alla cooperazione con gli altri (potenziali) dichiaranti della stessa sostanza (una sostanza, una registrazione), alla valutazione delle sostanze e relativi rischi per l’uomo e l’ambiente, preparare il fascicolo IUCLID per la registrazione, tenere aggiornata la registrazione. Le imprese non adempienti non potranno più continuare a produrre, importare e utilizzare le sostanze né in quanto tali, né in miscele né in quanto componenti di articoli.

GVS81 offre un servizio di supporto e registrazione a queste procedure, seguendo le aziende durante tutto il procedimento. Abbiamo organizzato percorsi formativi per preparare il personale coinvolto in tale procedura.

Share the Post:

Related Posts